Come lavoriamo

La nostra forza è il nostro metodo, conoscenze derivate da vent'anni di esperienza sul campo.  

Di seguito proponiamo un esempio delle nostre procedure standard per la riscossione dei crediti in fase stragiudiziale e giudiziale.

fase extragiudiziale

Avvio pratica

Al ricevimento della pratica effettuiamo un controllo da banche dati (visure camerali, pregiudizievoli da conservatoria, ricerca anagrafica, etc.).

Sollecito epistolare

Si invia la costituzione in mora e la richiesta di pagamento entro otto giorni. Se il debitore paga la pratica è chiusa.

Sollecito telefonico

Primo contatto telefonico al fine di verificare la reperibilità o trovare un accordo. Se il debitore paga la pratica è chiusa.

Intervento esattivo

Visite a domicilio del funzionario di zona. Se il debitore paga la pratica è chiusa.

Lettera di diffida legale

Si recapita al debitore una diffida dallo Studio Legale. Se il debitore paga la pratica è chiusa.

Fine fase extragiudiziale

Relazione negativa per messa a perdite e indicazioni su eventuale proseguo con il nostro Studio Legale.

fase giudiziale

Decreto ingiuntivo o precetto

Notifica atti giudiziari. Se il debitore paga la pratica è chiusa.

Esecuzione forzata diretta o presso terzi

Con nostra presenza, accompagnando l’Ufficiale Giudiziario.

VUOI UN'ANALISI GRATUITA DEI TUOI CREDITI O MAGGIORI INFORMAZIONI?

Contattaci subito: la prima pratica è GRATIS!