Studio EMAN e l’ambiente

30 Gennaio 2020

E’ un dovere civile e morale affrontare i problemi ambientali, la riduzione degli sprechi, dei rifiuti, il potenziamento del processo del loro riciclo: e anche le imprese sono chiamate a concorrervi.

Il rapporto con l’ambiente può essere migliorato agendo sulla prevenzione e sul risanamento; abbiamo stimato che l’attenzione aziendale sul tema ecologico può cagionare una reazione positiva del mercato e incidere positivamente sull’immagine stessa delle imprese, di qualsiasi entità esse siano. La variabile ecologica è oggi considerata uno degli elementi risolutivi per la qualità dei prodotti e dei servizi.

STUDIO EMAN da tempo ha posto l’attenzione sulle potenziali alterazioni sull’ambiente prodotte dalla propria attività, ed ha stimolato la formulazione di una linea di gestione che tenesse conto dell’aspetto ecologico, assumendosi gli oneri per limitare al massimo l’impatto con l’ambiente.

Ci siamo chiesti come una società di Recupero Crediti come la nostra sia in grado di ridurre al minimo l’incidenza dei danni causati dall’azienda sull’ambiente.

Prima di tutto, per poter scegliere tra prevenzione, risanamento o entrambi, l’impresa deve possedere tutti i mezzi necessari per attuare la sua politica alla tutela dell’ambiente, ma deve anche saper trasferire l’idea ai propri addetti.

Ecco alcune iniziative adottate da STUDIO EMAN.

Elettricità: lampadine di ultima generazione, spegnimento luci degli ambienti inutilizzati quando si esce, sospensione dei computer, periferiche, stampanti dopo pochi minuti di inattività, riduzione del carico di lavoro dei condizionatori d’estate (basta aumentare di 1 o 2 gradi di temperatura), installazione di tende e sistemi ombreggianti d’estate, accensione programmata delle macchine utilizzate per breve tempo.

Gas: abbassamento della temperatura di 1 o 2 gradi d’inverno, installazione di caldaia a compensazione, ottimizzazione degli orari di accensione e spegnimento, interventi per il miglioramento della coibentazione.

Carta: favorita la stampa fronte e retro dei documenti, utilizzo email e Pec per le comunicazioni, supporti digitali per i funzionari per la trasmissione e l’uso dei documenti, riutilizzo della carta stampata, uso di carta riciclata.

Toner: utilizzo del solo bianco e nero per le stampe, riduzione della percentuale di inchiostro, uso di font a basso assorbimento di toner. 

Riciclo: separazione e conferimento dettagliato di plastica, carta, umido e secco.

E’ una bella sensazione quella di sapere che si sta lavorando rispettando l’ambiente!

Contattaci!

Altri articoli

Liquidità con il Decreto “Cura Italia” e Cessione crediti

26 Novembre 2020

Tra le varie azioni messe in atto dal Governo Italiano in questo terribile 2020, il Decreto “Cura Italia” introduce un nuovo strumento... Leggi di più

Non succederà mai!

5 Novembre 2020

Invece è successo l’imprevedibile!La pandemia ha cambiato parecchi orizzonti: dal mercato del lavoro, all’evoluzione della sua... Leggi di più

VUOI UN'ANALISI GRATUITA DEI TUOI CREDITI O MAGGIORI INFORMAZIONI?

Contattaci subito: la prima pratica è GRATIS!