Assegni pagati senza clausola di “non trasferibilità”

21 Gennaio 2019

Con l’entrata in vigore della Normativa Antiriciclaggio 
viene sanzionata l’emissione o l’utilizzo di assegni bancari e postali, pari o superiori a euro 1.000, privi dell’indicazione del nome o della ragione sociale del beneficiario e della clausola di non trasferibilità.

Per gli assegni di importo pari o superiore a euro 1.000 era stata fissata una sanzione da 3.000 a 50.000 euro!

Dopo le innumerevoli proteste e istanze, il legislatore ha di recente stabilito che per le violazioni relative a importi inferiori a euro 30.000, l’entità della sanzione minima è pari al 10% dell’importo.

Per ulteriori informazioni, siamo a disposizione!

Altri articoli

Acconto o Caparra?

1 Settembre 2022

Esiste una sostanziale differenza tra acconto e caparra, anche se spesso i termini vengono confusi o assimilati tra loro. L'acconto è... Leggi di più

Contributi/Finanziamenti COVID-19 ricevuti nel 2020

28 Giugno 2022

Contributo Decreto Rilancio (Art.25 del decreto legge 19 maggio 2020)€. 2.392,00 Finanziamento Decreto Legge del 08/04/20 n.23€.... Leggi di più

VUOI UN'ANALISI GRATUITA DEI TUOI CREDITI O MAGGIORI INFORMAZIONI?

Contattaci subito: la prima pratica è GRATIS!