Assegni pagati senza clausola di “non trasferibilità”

21 Gennaio 2019

Con l’entrata in vigore della Normativa Antiriciclaggio 
viene sanzionata l’emissione o l’utilizzo di assegni bancari e postali, pari o superiori a euro 1.000, privi dell’indicazione del nome o della ragione sociale del beneficiario e della clausola di non trasferibilità.

Per gli assegni di importo pari o superiore a euro 1.000 era stata fissata una sanzione da 3.000 a 50.000 euro!

Dopo le innumerevoli proteste e istanze, il legislatore ha di recente stabilito che per le violazioni relative a importi inferiori a euro 30.000, l’entità della sanzione minima è pari al 10% dell’importo.

Per ulteriori informazioni, siamo a disposizione!

Altri articoli

Notifica per compiuta giacenza

26 Gennaio 2023

Non ritirare una raccomandata o un atto giudiziario sperando che così si potranno evitare le conseguenze del loro contenuto non è... Leggi di più

PERCHE’ CEDERE A STUDIO EMAN I TUOI CREDITI INESIGIBILI?

16 Novembre 2022

Per presentare un bilancio che riproduca la reale situazione economica e migliorare il rapporto con gli istituti finanziari!Questo è il... Leggi di più

VUOI UN'ANALISI GRATUITA DEI TUOI CREDITI O MAGGIORI INFORMAZIONI?

Contattaci subito: la prima pratica è GRATIS!